Industria della moda 4.0: valutare la produttività con il MES

5 giugno 2019

Se è vero che i dati sono il petrolio dell’Industria 4.0, è anche vero che sono completamente inutili se non si possiedono gli strumenti per leggerli e, di conseguenza, per trarne informazioni da riversare nell’ottimizzazione dei processi produttivi e nelle scelte strategiche aziendali. Sul versante opposto, le aziende, di qualsiasi dimensione, che possiedono un sistema di controllo di produzione capace di fornire dati e statistiche in tempo reale e attraverso template di facile lettura che visualizzano parametri significativi per l’azienda stessa, hanno in mano uno strumento potentissimo, anche perché altamente personalizzabile. Uno strumento indispensabile per competere in un mercato sempre più globale.

 

Cosa permette di fare un MES per l’industria tessile

Un sistema MES di controllo della produzione agisce a più livelli lungo il ciclo produttivo. Sostanzialmente ciò che fa è affiancare attivamente le sarte nel loro lavoro e al contempo organizzare al meglio i percorsi e i mix produttivi, offrendo una visione oggettiva e aderente alla realtà di tutto ciò che succede in fabbrica, in tempo reale. Statistiche, dati a confronto, tempistiche di produzione e anche possibili scenari e previsioni, che servono al manager per utilizzare le risorse disponibili in maniera ottimale migliorando le performance produzione dopo produzione.

 Attraverso l’adozione di un MES l’industria tessile è in grado di visualizzare con una grande potenza di analisi e di sintesi una serie di KPI, appunto indicatori chiave di prestazione, ovvero tutti quei parametri che definiscono lo stato di salute e la capacità di una fabbrica e che, di conseguenza, si riflettono nell’ultima riga di bilancio. Per esempio, uno dei KPI potrebbe essere il rendimento di ciascuna sezione con l’indicazione del livello di efficienza e del numero di non produttività nella sezione, oppure rispetto alle quantità target, l’eccesso o il difetto di produzione. Il tutto in tempo reale. O ancora lo stato dei lead time medi o per pacco divisi in ogni isola di lavoro. Per ciascun KPI è poi possibile scendere ancora di più nel dettaglio per capire davvero cosa funziona meglio e cosa si potrebbe migliorare.

 

I dati immediatamente leggibili

Per ciascuna sezione i dati di output possono evidenziare attraverso un grafico subito leggibile il lead time, le quantità prodotte per sezione o overall, le isole che diventeranno collo di bottiglia nel prossimo futuro o ancora la scorta rimanente dopo la fase di taglio. Con una visualizzazione visiva e grafica delle statistiche il manager può confrontare in pochi minuti i risultati del lavoro di ciascuna giornata e intervenire in maniera mirata e certa sulle modalità di lavoro, verificando immediatamente l’efficacia del proprio intervento e di una variazione nella distribuzione del personale o del lavoro. Tutto questo ha un impatto diretto e immediato sui risultati dell’azienda. Il bilancio si fa ora dopo ora e i problemi si risolvono immediatamente, non quando si affronta la commessa successiva, e ormai tempo e denaro sono andati persi. Avere tutto sotto controllo in maniera oggettiva è anche un sistema che permette di fare delle scelte davvero efficaci e di valorizzare le persone che hanno dei suggerimenti utili per migliorare i processi interni, coinvolgendole nella vita e negli obiettivi dell’azienda.

 

MES: un supporto anche per il lavoratore

Cambiare insomma, migliorare, diventa alla portata di tutte le aziende, anche di quelle più piccole e con meno mezzi a disposizione, perché l’efficacia delle scelte si può valutare oggettivamente in poche ore. La produttività però non è solo numeri e grafici: è soprattutto e principalmente persone, motivazione ed esperienza dei professionisti che lavorano nella realizzazione dei capi di una collezione. L’organizzazione efficiente della produzione e il coinvolgimento nella vita dell’azienda sono fattori di forte motivazione per le sarte, perché i dati rendono trasparenti i criteri di valutazione del lavoro. Il personale viene informato in maniera uniforme e chiara su ciò che occorre fare, di conseguenza potrà lavorare meglio e più rapidamente senza lo stress dell’errore e del giudizio basato su elementi emotivi o errati. Conoscere ciò che avviene in fabbrica e poter contare su personale realizzato e motivato sono tutti elementi che, insieme a un management capace, contribuiscono grandemente al successo di un’azienda e le permettono di giocarsela alla pari con i colossi del mercato mondiale. Si vince con la qualità, del prodotto e anche del lavoro.

cta_le_tecnologie_che_ottimizzano_la_tua_produttività

Topics: MES Moda