Enterprise Resource Planning: croce e delizia dell'industria 4.0

26 settembre 2016

Difficoltà di comunicazione tra diverse aree della stessa azienda. Efficienza produttiva poco soddisfacente. Difficoltà di collaborazione tra i propri dipendenti quando non si trovano nello stesso luogo. Mancanza di trasparenza su obiettivi e metodologie di lavoro. Protocolli non definiti. Informazioni perse o che arrivano a destinazione con ritardi abissali. A qualcuno suona familiare? Non mi sorprende. Queste sono solo alcuni degli ostacoli che un’impresa è costretta ad affrontare e superare quotidianamente. Ognuno ha il suo metodo e, bene o male, riesce spesso a sopravvivere.

Ma sono sicuro che non puntiate solo alla sopravvivenza. Quindi la domanda è cosa potete fare per migliorarvi? Esistono degli strumenti che vi possono aiutare? State sfruttando al massimo il vostro potenziale?

 

Cos’è un Enterprise Resource Planning, e cosa fa?

Partiamo subito con due domande scomode! Cos’è e a cosa serve un software ERP (Enterprise Resource Planning)? E soprattutto, alle aziende conviene sempre adottare una soluzione gestionale per ottimizzare i loro impianti produttivi, tenere la contabilità e gestire i processi aziendali?

Le aziende non sono tutte uguali, ognuna ha caratteristiche, bisogni, potenzialità e criticità diverse. Dimensioni, organizzazione interna, mercato di riferimento e molti altri fattori influiscono sulla decisione di dover o meno adottare un gestionale ERP.

Dare una risposta univoca è quindi impossibile. Ma, in linea generale, possiamo affermare che si, alle imprese conviene adottare sistemi gestionali per il controllo della produzione e per il controllo di impresa/accounting.  A condizione però che siano presenti delle essenziali condizioni interne all’azienda.

Prima di intraprendere l’implementazione (o il cambio, perché no?!) di un gestionale ERP, le imprese dovrebbero soppesare, verificare o escludere una quantità di variabili e fattori considerevoli, in modo da valutare se l’investimento sia effettivamente profittevole o meno in quel preciso momento. Gli aspetti più importanti sono senz’altro:

  • Tempi e costi per la realizzazione dell’impianto attesi realisticamente;
  • Efficienza della struttura organizzativa interna;
  • Identificazione precisa delle esigenze che si intendono soddisfare;
  • Grado di specializzazione dei propri dipendenti;
  • Allineamento delle attese e degli scopi da raggiungere, condiviso tra management e dipendenti;
  • Aree critiche da sviluppare e ottimizzare

Da questa analisi macro, spesso emerge come alle aziende convenga definire meglio obiettivi e processi interni, prima di intraprendere la scalata ad un Enterprise Resource Planning Perché se è vero che generalmente alle imprese conviene affidarsi ad un software gestionale, è altrettanto vero che senza le idee chiare non si va da nessuna parte, anzi si rischia solo di fare danni, talvolta disastrosi.


Enterprise Resource Planning per tutti

Sia i sistemi ERP sia i sistemi di controllo di produzione, se compatibili e modellati sull’azienda, rappresentano effettivamente un valore aggiunto importante, grandi o piccole che siano le imprese in cui essi vengono implementati. Sfatiamo quindi subito il mito che gli ERP (come i vari PLM, CRM, ecc di cui parleremo nei prossimi articoli) siano pane solo per le fauci delle grandi aziende e delle multinazionali. Poter contare su un sistema che integri, coordini, controlli e gestisca tutte le aree della nostra azienda in modo efficiente e riducendo i costi, è positivo a prescindere dalle dimensioni aziendali. Ma è altrettanto vero che adottare nuove soluzioni gestionali implica difficoltà iniziali e costi che non tutte le aziende sono in grado di sostenere. E non parlo unicamente di costi economici.

Sviluppo e implementazione del software ERP

Enterprise Resource Planning: sì o no?

Il problema che le aziende si trovano a fronteggiare non è quindi da poco: adottare o non adottare un gestionale? Questo è il dilemma. Per non parlare poi di quale software adottare. Si perché non tutti sono uguali e di certo non tutti vanno bene per te.

Implementare un Enterprise Resource Planning può rivelarsi un bagno di sangue per l’azienda, è vero. Ma solo se si sbagliano le premesse iniziali. Ovvero se si sbagliano le tempistiche, se non si fa chiarezza sugli obiettivi specifici che si intende raggiungere e soprattutto se si decide di affidarsi ad un software generico e non ad uno realizzato specificatamente per il nostro tipo di azienda.

Insomma la questione è decisamente difficile, ed è per questo che è nato Lean ERP Blog: informare e non solo chiarire le potenzialità  di un sistema ERP, ma fornire alla sua community strumenti affidabili per capire se e come un sistema gestionale è adatto alla loro realtà e, soprattutto, come scegliere quello migliore per loro. Grazie all’esperienza maturata in più di 20 anni di attività nel settore, speriamo di riuscire a semplificare la vita delle aziende, condividendo esperienze e competenza.

Volete sapere quali sono le caratteristiche fondamentali che l’ERP perfetto deve avere per voi? Volete capire quali sono effettivamente i benefici che potete riscontrare affidandovi a un software gestionale? Continuate a sentir parlare di Lean Manufaturing e Business Intelligence, ma  vi sembrano obiettivi irraggiungibili e argomenti poco chiari? Perfetto!! Continuate a seguirci per avere delle risposte.

infografica gestionale settore tessile

Topics: Industria 4.0 Moda